25 cose che gli chef non ti dicono mai

I ristoranti riciclano il cestino del pane? La maggior parte di noi sono cattivi ribaltabili? Abbiamo intervistato chef di tutto il paese, in modo anonimo, per scoprire tutto ciò che abbiamo sempre voluto sapere.

Gli chef sono più esigenti di quanto pensi.
Fegato, ricci di mare, tofu, melanzane e ostriche, tra tutte le cose, erano in cima alla lista dei cibi che gli chef odiano di più. Solo il 15% degli chef intervistati ha affermato che mangerebbe qualsiasi cosa.

Tuttavia, gli chef odiano i mangiatori esigenti.
Oltre il 60% ha affermato che le richieste di sostituzione sono fastidiose. Alcuni dei loro più grandi fastidi da compagnia: quando i clienti fingono di essere allergici a un ingrediente e quando i vegetariani stabiliscono le regole, come un po' di brodo di pollo va bene.

Quando mangiano fuori in altri ristoranti, gli chef dicono di evitare pasta e pollo.
Come mai? Questi piatti sono spesso i più costosi (e meno interessanti) del menu. Ha detto uno chef, non pagherò $ 24 per mezzo petto di pollo. Detto un altro, voglio qualcosa che non posso fare da solo.

Gli chef hanno un gusto costoso.
Lo chef del ristorante più spesso citato come il migliore del paese è stato The French Laundry, nella Napa Valley in California. Dovrebbe essere: la cena costa $ 240 a persona, prima del vino.

...e tuttavia amano il fast food.
La loro catena preferita: Wendy's. I gradi culinari non sono necessariamente la norma. Solo la metà degli chef intervistati si è diplomata in una scuola di cucina. Gli altri si sono formati alla vecchia maniera, facendosi strada tra i ranghi della cucina.

I critici hanno la meglio sulle star del cinema nella gerarchia dei VIP.
Un enorme 71% degli chef ha affermato di riservare un trattamento speciale ai critici dei ristoranti quando li individuano; solo il 63% fa lo stesso con le celebrità. Pomiciare in bagno è una notizia vecchia. Più della metà degli chef ha trovato clienti che si baciano - e molto altro - nel gabinetto del ristorante.

Gli scarafaggi sono più comuni di quanto pensi.
Sì, il 75% degli chef ha affermato di aver visto gli scarafaggi in cucina. Eppure, gli chef giurano che le loro cucine sono pulite. Su una scala da 1 a 10, l'85% degli chef ha valutato le proprie cucine con un punteggio di 8 o superiore per la pulizia.

Solo il 13% degli chef ha visto un cuoco fare cose sgradevoli al cibo di un cliente.
La storia più incredibile: qualcuno una volta ha passato una bistecca nella lavastoviglie dopo che il commensale l'ha rimandata indietro due volte. Ironia della sorte, allora il cliente ne era soddisfatto.

Il tuo cestino del pane potrebbe essere riciclato.
Tre chef hanno ammesso che il pane non consumato da un cestino va dritto in un altro.

Gli chef lavorano sodo per una paga bassa.
Gli chef che abbiamo intervistato lavorano tra le 60 e le 80 ore settimanali e quasi tutti lavorano in ferie. Il 65% ha dichiarato di guadagnare meno di $ 75.000 all'anno. I camerieri portano a casa una media di $ 662 a settimana, spesso esentasse.

Il vegetariano è aperto all'interpretazione.
Circa il 15% degli chef ha affermato che i propri piatti vegetariani potrebbero non essere completamente vegetariani. Fai attenzione se sei uno di quei tipi vegani super esigenti: uno chef ha riferito di aver visto un cuoco versare sangue di agnello nella primavera di un vegano.

Il pagamento di una prenotazione dell'ultimo minuto probabilmente non funzionerà.
Solo uno chef ha detto che le tangenti ti aiuteranno a segnare un tavolo quando il ristorante è al completo; suggerì di promettere di acquistare una bottiglia di Dom Pérignon o Opus One. Una scommessa migliore: essere amici con lo chef.

Le specialità del menu sono spesso piatti sperimentali.
Contrariamente alla credenza popolare - che gli speciali siano solo il modo in cui uno chef utilizza vecchi ingredienti - la maggior parte degli chef ha affermato di utilizzare gli speciali per provare nuove idee o servire ingredienti di stagione. Solo cinque chef hanno ammesso di aver provato a svuotare il frigorifero con le loro specialità serali.

La mancia appropriata è del 20%...
Questo è ciò che gli chef lasciano quando mangiano fuori, ed è l'importo che ritengono giusto.

...a meno che il servizio non sia davvero scadente.
Uno sbalorditivo 90% degli chef ha affermato che è giusto penalizzare i cattivi camerieri con una mancia più piccola.

Potrebbe valere la pena seguire quella regola sul non ordinare pesce la domenica.
Diversi chef hanno avvertito: domenica non riceviamo consegne fresche.

Gli chef odiano lavorare a Capodanno più di qualsiasi altra vacanza.
Il giorno di San Valentino è stato il secondo posto, ma questo non significa che gli chef non siano romantici: il 54% degli intervistati ha affermato che gli piace quando le coppie si fidanzano nel loro ristorante.

Vogliono segretamente essere Alton o Giada.
Quasi il 60% degli chef ha dichiarato che vorrebbe il proprio programma di cucina.

Gli chef cucinano quando sono malati.
È una tradizione di lunga data nel settore della ristorazione: i cuochi entrano in servizio a meno che non siano praticamente ricoverati in ospedale. La metà di coloro che abbiamo intervistato ha affermato di venire al lavoro malata e di rimanere lì anche per gli infortuni. Molti chef si sono tagliati sul lavoro, sono andati a fare i punti e sono tornati al lavoro per finire la serata. Gli incidenti accadono sicuramente: quasi tutti gli chef che abbiamo intervistato sono stati in qualche modo feriti sul lavoro e diversi chef hanno affermato che mancano parti delle dita.

La regola dei cinque secondi si applica effettivamente.
Un quarto degli chef intervistati ha detto che avrebbe raccolto il cibo caduto sul pavimento e lo avrebbe cucinato.

Il tuo cameriere sta cercando di influenzare il tuo ordine.
Quasi tutti gli chef intervistati (95%) hanno affermato di esortare i server a indirizzare i clienti verso piatti specifici del menu ogni sera.

I ristoranti fanno pagare il vino molto più di quanto ci si possa aspettare.
La maggior parte degli chef ha affermato che una bottiglia nella loro lista dei vini costa 2 1/2 volte quello che costerebbe la stessa in un'enoteca.

C'è una ragione per cui così tanti ristoranti servono torta al cioccolato fuso.
Oltre il 75% degli chef afferma di prendere ispirazione dai menu di altri ristoranti.